Gala

gala.jpg

La mela Gala nasce nel 1960 in Nuova Zelanda da un incrocio tra Kidd’s Orange e Golden Delicious; annovera ormai molti cloni, alcuni affermati, come Mondial Gala, Royal Gala e Galaxy, altri meno noti e più recenti, come Buckay, Gala Shnjga, Brookfield , ecc. Ognuna di queste pur presentando caratteristiche peculiari è simile alle altre per la polpa, croccante e succosa e per l’aroma, dolce e poco acido.

Aspetto: Frutto sano, pulito, privo di residui, ben formato e sviluppato. Mostra lenticelle rugginose.
Colorazione: Buccia: giallo-rossa, Polpa: crema
Forma: Tronco-conica
Qualità organolettiche: Polpa fine, succosa e di media consistenza. Gusto dolce, leggermente aromatico.
Grado rifrattometrico: Raccolta: 12.5
Conservazione: A temperatura di 8-10 °C si possono conservare oltre 120 ore dal momento dell’arrivo in magazzino. La temperatura di conservazione per lungo periodo può variare tra 0 ed 1 °C.
Manipolazione: Le mele Gala resistono bene alle manipolazioni ed al trasporto.
Azioni da evitare: Da evitare le eccessive manipolazioni, che provocano danni da ammaccature. 

Quantità media prodotta per anno: 1.200.000 kg

Periodo di commercializzazione: da fine Agosto sino a fine Gennaio dell'anno successivo